Lo scopo di questa sezione è quello di condividere con voi alcune riflessioni su come si potrebbero migliorare le prestazioni della vostra organizzazione nella determinazione della sua direzione futura e nella successiva implementazione dei piani che porteranno verso quel futuro.

 

La prima parte è un'introduzione al secondo criterio del Modello, Strategia, dove sono spiegati i passi da fare e le informazioni necessarie per implementare la vostra mission e vision per lo sviluppo di una strategia focalizzata sulle parti interessate. In fondo a questa pagina, troverete la "scheda di valutazione" per aiutarvi a valutare come si sviluppa la strategia della vostra organizzazione, come la si attua e la si comunica, in modo efficace. Inoltre, potrete scoprire quali sono i vostri punti di forza e le opportunità di miglioramento in questo settore.

.

CONOSCETE CH SONO I VOSTRI STAKEHOLDER E LE LORO ASPETTATIVE DALLA VOSTRA ORGANIZZAZIONE?

 

Nessuna organizzazione opera nel vuoto. Ognuna interagisce con le altre parti interessate, alcune benvenute, altre forse un po' meno!

Questo gruppo di parti interessate è spesso descritto come l’assieme degli stakeholder. Ogni organizzazione è unica e non esiste un unica lista che possa riassumere tutti gli stakeholder con grande dettaglio. Tuttavia, ci sono alcuni raggruppamenti generici di stakeholder applicabili a tutti:

 

  • I clienti
  • Il personale
  • I Fornitori e i Partner
  • La società nel cui ambito si opera (indicatori esterni, economia, mercato e tendenze sociali, ...)
  • Quelli con un interesse per la performance finanziaria della propria organizzazione, siano essi ad esempio azionisti, del settore pubblico, titolari di budget o fiduciari.

 

Qualsiasi organizzazione, in quanto deve pianificare il suo futuro, dovrebbe avere una strategia che, nel contesto della sua mission, si concentra sui propri stakeholder. Quindi, la strategia si basa sulla comprensione delle esigenze e aspettative sia delle parti interessate che dell'ambiente esterno, ma anche sulla la comprensione delle prestazioni e capacità interne. E' responsabilità dell'organizzazione garantire la sostenibilità economica, sociale ed ecologica.

 

Dopo aver identificato chi sono gli stakeholder, la successiva sfida è quella di creare meccanismi e processi che consentano di identificare le loro esigenze e le loro aspettative attuali e future.

Al livello più semplice, la raccolta di tali dati vi informerà, durante il processo di pianificazione, su cosa Iniziare, Fermare e Continuare.

 

C’è una serie di Strumenti e Tecniche che l'organizzazione può utilizzare per aiutare a identificare le esigenze presenti e future dei suoi stakeholder, ad esempio: Indagini, Focus Group, Creazione di scenari, Benchmarking e Analisi SWOT (Punti di forza, Debolezza, Opportunità , Minacce).

 

Le organizzazioni eccellenti fissano obiettivi chiari e mete per l'innovazione, e perfezionano la loro strategia in linea con i risultati di innovazione.

 

QUALI INFORMAZIONI USATE E DA QUALI FONTI PER INDIRIZZARE LA VOSTRA DIREZIONE FUTURA?

 

Il Modello EFQM per l’Eccellenza, con la sua attenzione verso un approccio alla gestione orientato agli stakeholder, può aiutare l’organizzazione a concentrarsi sulle poche informazioni vitali di cui si ha bisogno, piuttosto che correre il rischio di annegare nei dati.

 

Viene chiaramente esemplificato il legame tra come un'organizzazione dovrebbe considerare i risultati delle sue prestazioni e come pianificare la sua direzione futura. La conoscenza del vostro livello di prestazione corrente, come si confronta con i risultati passati, come si paragona con la vostra concorrenza e le organizzazioni best in class è un potente input per qualsiasi discussione sulla direzione futura della vostra organizzazione.

 

COME SVILUPPATE, RIESAMINATE E AGGIORNATE I VOSTRI PIANI PER IL FUTURO?

 

Chiunque siano le persone coinvolte nello sviluppo dei vostri piani per il futuro (ciò dipende dalle dimensioni della vostra organizzazione), è in questa fase che le informazioni raccolte dai vostri stakeholder e da altre fonti vengono convertite in una strategia concreta per il futuro.

 

Il piano strategico dovrebbe includere informazioni su quello che dovrebbe essere ottenuto, le risorse necessarie per ottenerlo, i tempi di esecuzione, i processi chiave coinvolti, una chiara definizione della ownership delle componenti specifiche all'interno della strategia, e dei costi e dei benefici attesi.

 

La Balanced Scorecard è uno strumento utile per aiutare a sviluppare in modo più approfondito la strategia, aiutando il decisore o i decisori ad assicurare una visione olistica del business e a tenere conto delle esigenze di tutti gli stakeholder.

 

Come si fa a diffondere i vostri piani per il futuro all’interno di tutta l'organizzazione?

 

Dopo aver individuato la direzione futura e lo stato finale desiderato, l'organizzazione deve avere un modo per raggiungere questo stato finale. Le organizzazioni eccellenti ottengono questo obiettivo adottando un approccio di Gestione per processi piuttosto che un approccio tradizionale funzionale. In primo luogo stabiliscono quali sono i loro processi chiave. Tipicamente sono quelli che offrono valore ai clienti esterni e ad altri soggetti interessati identificati. Dovrà essere concordato quali sono gli ingredienti vitali necessari per contribuire a garantire il successo di ognuno di questi processi chiave. Questi ingredienti essenziali sono spesso chiamati Fattori Critici di Successo (FCS).

 

Le organizzazioni eccellenti stabiliscono strutture per la gestione di questi processi chiave. La struttura dovrà essere rivista regolarmente per assicurarsi che sia ancora "adatta allo scopo". Considerando le specifiche esigenze del settore, ci si potrebbe ragionevolmente aspettare che questa struttura sia da rivedere almeno una volta all'anno attraverso un processo che coinvolge dirigenti, responsabili di processo e altri con conoscenza dei vari processi.

 

COME VENGONO COMUNICATI ED ATTUATI I PIANI PER IL FUTURO?

 

Dopo aver determinato la direzione futura, basata su un approccio focalizzato sugli Stakeholder, e identificato i processi chiave e i Fattori Critici di Successo, la prossima sfida è quella di assicurarsi che tutti i membri dell'organizzazione capiscano il senso, le ragioni ed il proprio ruolo nei piani per il futuro.

La comunicazione dei piani per il futuro è un fattore importante per le  organizzazioni di successo ed eccellenti, le quali riconoscono che non basta semplicemente inviare, per esempio, e-mail a tutti, o inviare una lettera alle case dei dipendenti. In particolare:

 

  • Nelle organizzazioni eccellenti, la comunicazione dei piani per il futuro è riconosciuta come un processo a tre vie: dall'alto verso il basso, dal basso verso l'alto e trasversale.
  • Il canale dal basso verso l'alto offre ai responsabili l'opportunità di testare la comprensione e l'impegno del personale.
  • Il canale trasversale contribuisce a ridurre il rischio che i reparti o le squadre assumano responsabilità inappropriate.

 

Le organizzazioni eccellenti utilizzano una serie di strumenti e tecniche per aiutarle a comunicare i piani per il futuro. Nel contempo, li rendono rilevanti e significativi per il personale convertendoli in obiettivi specifici legati ai compiti che gli individui e le squadre svolgono. È importante allineare il personale al fine di massimizzare il loro contributo.

 

La strategia deve essere comunicata anche agli Stakeholder.

 

Probabilmente i tre strumenti e tecniche più utilizzati in questo momento per la conversione dei piani in obiettivi in cascata in modo collegato e integrato sono:

 

  • le Balanced Scorecard
  • la Dashboard
  • la Pianificazione Hoshin

 

Quindi, la strategia deve essere diffusa in modo sistematico per raggiungere l’assieme desiderato di risultati, bilanciando gli obiettivi a breve e lungo termine.

 

Cliccare qui per accedere alla scheda di valutazione della Strategia. Questa scheda di valutazione è in formato PDF, è possibile compilare il modulo, salvarlo o stamparlo.

 

© EFQM - Terms of Use - Privacy Statement